031 933514 info@besideviaggi.it

Appiano Gentile, Piazza Libertà 21, 22070

L’Italia che amiamo/ Carnevale di Venezia

Carnevale di Venezia

Carnevale di Venezia

Come ogni anno, ritorna l’appuntamento che anima i sestieri di Venezia: dall’11 al 28 febbraio la Serenissima ospiterà il Carnevale più conosciuto e apprezzato del mondo.

 

Le origini di quello che è ormai diventato un simbolo culturale della città sono antichissime: la prima testimonianza risale a un documento del Doge Vitale Falier del 1094, relativo ai divertimenti pubblici e in cui si trova la prima menzione del vocabolo Carnevale, ma è un editto del 1296 che dichiara il Carnevale di Venezia una festa pubblica.

 

Secondo le oligarchie veneziane era infatti necessario istituire un periodo dedicato interamente al divertimento, durante il quale attraverso l’anonimato garantito da maschere e costumi si otteneva un’apparente equità sociale; il Carnevale era perciò stato ideato soprattutto per i ceti sociali più umili, uno sfogo alle tensioni e ai malumori che si creavano tra le classi meno abbienti.

Nel corso dei secoli il Carnevale di Venezia si è evoluto, ha perso il suo originario scopo ed è diventato un grande e spettacolare evento turistico, durante il quale migliaia di visitatori da tutto il mondo si riversano nelle calli e nei campi della città per partecipare a questa kermesse unica per storia, atmosfere e maschere.

 

I giorni tradizionalmente più importanti di questa festa sono il giovedì grasso e il martedì grasso, anche se le maggiori affluenze si registrano sicuramente durante i fine settimana dell’evento.

 

Sono molte le tradizioni tipiche del Carnevale antico rispettate ancora oggi, tra le più note:

- Il travestimento della Baùta: figura prettamente veneziana ed indossata sia dagli uomini che dalle donne, è costituita da una particolare maschera bianca denominata “larva” sotto un tricorno nero e completata da un avvolgente mantello scuro chiamato “tabarro”

Basta veneziana

Baùta veneziana

 

 

- Il Volo dell’Angelo o Volo della Colombina: durante il Carnevale antico, il giovedì santo un uomo dotato di ali ed appeso con degli anelli a una corda era issato alla cella campanaria del Campanile di San Marco e fatto scendere a gran velocità lungo la fune; poi si sostituì l’acrobata con una grande colomba di legno che nel suo tragitto, partendo sempre dal campanile, liberava sulla folla fiori e coriandoli (il nome di “Volo dell’Angelo” divenne quindi “Volo della Colombina”).  Nelle edizioni moderne del Carnevale di Venezia questo spettacolare  evento si svolge a mezzogiorno della prima domenica di festa: l’artista, assicurato a un cavo metallico, effettua la sua discesa dalla cella campanaria del campanile scorrendo lentamente verso terra, sospeso nel vuoto, sopra la moltitudine che riempie lo spazio sottostante.

Volo della Colombina

Volo della Colombina

 

 

Vediamo quali sono e quando saranno gli appuntamenti imperdibili dell’edizione 2017 del Carnevale di Venezia:

 

- Sabato 11 febbraio ore 18.00 Grand Opening del Carnevale di Venezia 2017 sul Rio di Cannaregio, spettacolo di immagini e musiche acquatiche che aprirà ufficialmente il Carnevale

- Domenica 12 febbraio ore 12.00: presso il Rio di Cannaregio Corteo Acqueo delle Associazioni Remiere di Voga alla Veneta

- Sabato 18 febbraio ore 14.30: partirà da Via Garibaldi il Corteo della Festa delle Marie

- Domenica 19 febbraio ore 12.00: in Piazza San Marco si assisterà allo spettacolare Volo dell’Angelo

- Domenica 26 febbraio ore 12.00: in Piazza San Marco lo spettacolo del Volo dell’Aquila

- Domenica 26 febbraio ore 15.00: in Piazza San Marco il Concorso della Maschera più Bella -Gran Finale

- Martedì 28 febbraio ore 17.00: presso Piazza San Marco lo Volo del Leon

 

Il Carnevale di Venezia, mix di tradizione, cultura e modernità si sta preparando per accogliere anche quest’anno migliaia di turisti da tutto il mondo.

La BeSide Viaggi sarà a Venezia a festeggiare questo imperdibile evento domenica 19 febbraio.

 

 

Chiara Volontè

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>